Santa cresima

 

La preparazione alla cresima mira a condurre il cristiano verso una più intima unione con Cristo, una familiarità più viva con lo Spirito Santo, la Sua azione, i Suoi doni e le Sue emozioni onde poter meglio assumere le responsabilità apostoliche della vita cristiana. Di conseguenza la catechesi della cresima si sforzerà di risvegliare il senso di partecipazione alla Chiesa di Gesù Cristo, attraverso la  Comunità parrocchiale, avendo sempre lo sguardo rivolto alla Chiesa universale.

Diversi sono i percorsi che partono tutti dall’inizio di ottobre:

  • Per giovani e adulti senza problemi di orari: ogni giovedì alle 19,30
  • Per giovani e adulti con problemi orari: ogni domenica alle 10.30 al Carmine, ma anche in orari diversi
  • Per adolescenti dai 12 anni in su

PADRINI

Il loro compito è grave e delicato e non rappresenta una mera formalità convenzionale, dettata da motivi di convenienza umana. Prima del conferimento della cresima sono programmati diversi incontri di formazione sia per i padrini che per i genitori. È conveniente, per quanto possibile, che il padrino della cresima sia lo stesso del battesimo. Condizioni indispensabili per fare il padrino

  • Che abbia l’idoneità e l’intenzione di adempiere a tale ufficio.
  • Che sia cattolico.
  • Che abbia ricevuto i sacramenti del Battesimo, dell’Eucaristia e della Cresima.
  • Che conduca una vita conforme alla fede e al compito che sta per assumere.
  • Che non sia ritenuto “pubblico peccatore”.
  • Che, se sposato, abbia contratto matrimonio religioso e non  solamente civile.
  • Che non aderisca notoriamente a ideologie  materialistiche ed atee.
  • Che non sia padre o madre del cresimando.

DOCUMENTI RICHIESTI

  1. Attestato di battesimo.
  2. Idoneità del padrino rilasciata dal parroco di appartenenza.

Nulla osta del parroco, qualora il cresimando provenga da altre comunità parrocchiali.